Benvenuti a Favazzinablog

Finalmente, dopo anni che ho in mente di farlo, ho deciso di aprire questo piccolo blog su Favazzina. L'obiettivo è quello di creare una comunità virtuale delle varie persone che negli anni hanno preso parte alla vita della nostra mitica Favazzina in modo che, almeno attraverso internet, possano sentirsi e non perdere i contatti, ma anche quello di scrivere e non dimenticare le varie storie che per tante estati ci hanno fatto morire dalle risate.
Se vi va di partecipare potete contattarmi su skype (mauro.fuca) o scrivere un commento anonimo al blog (scrivete in ogni caso la vostra email) così vi faccio diventare autori del blog e potrete darmi una mano.
Salutamu!
UGRECU

mercoledì 8 ottobre 2008

Guglielmo

Un altro personaggio mitico di Favazzina è stato Guglielmo, che saluto con immenso affetto.
Sacristanu, campanaru, custodi ru cimiteru, becchinu, spazzinu e rappresentanti ri Nazioni Unite, per via delle iniziali chi aviva nto cappeddu N.U. (nettezza urbana) chi iddu purtava orgogliosamenti. Chiddi ra me età nci vuliumu beni e u rispittaumu comu nu frati chiù randi. Sulu na vota nci mancammu i rispettu, quandu nta nu carnaluari, nci futtimmu i battacchi ri campani e iddu a matina quandu iau mi sona, nci ristau mali assai. A generazioni ropu ra nostra era menu rispettusa cu iddu e nci rumpiunu i cugghiuni continuamenti.
Quando scupava nto paisi, appena si lluntanava nu pocu, nci futtiunu a carriola chi bidoni ri mundizzi e curriunu srati, srati pi ghiucari. Quandu iddu si nd’ accurgiva ittava a scupa e i curriava paisi, paisi.
Nu iornu scupava nto campu e ropu, non sacciu quantu, chi nci futtirunu a carriola, anbeci mi curria, nci fici nzinga mi si nbicinunu. Pronti mi fuiunu se vuliva chiappari, cianu, chianu si nbicinarunu. Nveci mi rimprovira o mi nci mina, nci rissi che se vuliunu nci faciva, a turnu, nu giru ca carriola, e vardandu a S.A. , chi da vota era u capu, ci rissi mi nchiana. Tuttu cuntentu S. si ziccau intra a nu bidoni e Guglielmu si mintiu mi curri avanti e arretu pu campu. Iti a sapiri chi na vota i mundizzi si ittaunu nta marina e quando nc’era u mari forti si luava (a faccia i l’ecologia), putroppu a Favazzina carcunu ancora u faci! A fini ru campu perciò, nc’era nu muntarozzu chi ruava a nmezzu a spiaggia. A ncertu puntu, quando nci parsi a iddu, Guglielmu pigghiau na bedda rincorsa e quando ruau ‘n cima o muntarozzu, sduacau a S. cu tutti i bidoni nmezu a mundizza.
Rucciuliau quasi finu a mari e si iasau chiangendu pirchì, nta caruta, si ciuncau chi bidoni chi nci carirunu in coddu. Guglielmu tuttu soddisfattu si cugghiu i bidoni e, senza mancu riri na parola, si ndi iau mi scupa, pirchì, se no sapiti, Guglielmu tiniva i srati puliti mugghiu i na casa, e dopu i da vota, nuddu chiù nci rumpiu i cugghiuni.

P.S. non vedevo Guglielmo da oltre dieci anni e, non so perché, ero convinto fosse morto. L’estate scorsa ero seduto cu Longu in piazza e lo visto spuntare dalla filanda appoggiandosi a un bastone. Mi sono alzato e gli sono corso incontro e l’ho abbracciato calorosamente, ero davvero commosso e, non mi vergogno a dirlo, mi si sono riempiti gli occhi di lacrime.

13 commenti:

nino u ficonsgi ha detto...

Bella Spusiddha...mi facisti viniri in menti nu jornu, unu i nui nci domandau: Guglielmu quantu custa na campana Miliardi? " del vecchio conio".....e lui soffermandosi x un attimo rispose: Miliardi...Miliuni....minchia quantu ririmmu....:-)

u'longu ha detto...

Spusidda, erumu tutti i dui, Maciste non c'era, anch'io ero convinto del decesso.
Ci siamo quasi commossi

trilly ha detto...

Guglielmo lo ricordo benissimo, quando la mattina andavo a Messa con mia nonna e lui era già attivissimo in sacrestia e poi suonava l'ultimo rintocco per richiamare i fedeli.
E poi in giro per il paese a far pulizia. Mi è sempre stato simpatico eppure quando mia nonna lo salutava, io restavo zitta a guardarlo curiosa, scrutando in silenzio la sua bellissima scopa da "strega".

georgie ha detto...

che bel ricordo Spusiddha. quando l'avete rivisto spero non gli abbiate detto che lo credevate morto. U MARU!!!!!

u'longu ha detto...

E' stata la prima cosa che gli ho chiesto - ma comu campi ancora?
Scherzo Georgie, scherzo

georgie ha detto...

mitico Longu. ho scritto una cosina solo per te poco fa

Spusiddha ha detto...

Longu scusa pi l'errori! non è chi staia divintandu vecchiu?

u'longu ha detto...

A proposito du campanaru, non si poti fari nenti pi ggiustare da campana fessa? (non pinzari mali, Ninuzzu)
U martoru veni proprio mali, tri corpi ca randi e tri ca piccula, ma a randi è fessa (fermu Ninuzzu).
Non c'è gustu mancu a moriri

u'longu ha detto...

Spusidda, cugino, tu non sarai mai vecchio, nu pocu rincoglionitu, ma proprio pocu pocu
Scherzo Spusidda, sei sempre il migliore

Spusiddha ha detto...

Comunque u giustai l'errore!
Ta dari proprio ragiuni, comu sunava u martoru Gugliemo no sunava nuddu.Ieu ricu ca genti a Favazzina pi chistu non voli muriri,(u Signuri mi faci campari chiù a lungu possibili)non mi si faci cumpagnare u du sonu fissa, comu rici tu!

u Grecu ha detto...

Guglielmo... un altro mito intramontabile!
Spusiddha, Longu, Arcade, ma non è che avete qualche foto da pubblicare di questi miti? Mi riferisco all'americano o anche a Guglielmo.
Un'altra dritta: se andate su questo sito
http://www.ellisisland.org/
e inserite nome e cognome di Roccu l'americano troverete (forse) le sue carte di imbraco del viaggio in america! Io sono riuscito a trovare mio nonno Rocco!

mbù ha detto...

unbel tipo guglielmo, ma puru chiddu cu sostituiu non era mali, vu ricurdati?

Malumbra ha detto...

miiii mbù, autru personaggiu chiddu. mu facisti ricordari.
comunque, spusiddha, non ti posso dire qui sul blog quello che ha sempre sostenuto tempesta sulla presunta morte di guglielmo