Benvenuti a Favazzinablog

Finalmente, dopo anni che ho in mente di farlo, ho deciso di aprire questo piccolo blog su Favazzina. L'obiettivo è quello di creare una comunità virtuale delle varie persone che negli anni hanno preso parte alla vita della nostra mitica Favazzina in modo che, almeno attraverso internet, possano sentirsi e non perdere i contatti, ma anche quello di scrivere e non dimenticare le varie storie che per tante estati ci hanno fatto morire dalle risate.
Se vi va di partecipare potete contattarmi su skype (mauro.fuca) o scrivere un commento anonimo al blog (scrivete in ogni caso la vostra email) così vi faccio diventare autori del blog e potrete darmi una mano.
Salutamu!
UGRECU

domenica 5 ottobre 2008

I NONNI

Cosa fai di bello quest'estate?' Vado a Favazzina'.
Come mai sempre laggiù? 'Perchè ci sono i miei nonni' (amici, parenti).
Queste sono le classiche domande/risposte da inizio estate.
Dall'età di 5 anni il motivo primario che mi spingeva a sopportare 11 ore di macchina schiacciata come una sardina tra i 'blues brothers' è sempre stato questo: I NONNI.
I miei ricordi più belli di Favazzina sono loro e quella casa piena del loro affetto, delle risate e degli abbracci carichi dell'attesa di un anno trascorso senza vedersi.
Mi sembra di rivederli ancora: mio nonno ad aspettarci nel vico seduto all'angolo della casa e mia nonna a spadellare 5 pietanze differenti per accontentare i gusti di tutti (favazzinota doc).
Al nostro arrivo erano tutti lì, solo per noi. Mancavano solo le bandierine di benvenuto e poi sarebbe stato davvero come assistere all'arrivo di una famiglia reale. Non facevamo in tempo a salutarli che già mio nonno aveva svuotato il portabagagli (in quel portabagagli ragazzi, non so voi, ma nella nostra auto c'era qualsiasi cosa, della serie 'caso mai ti mancasse qualcosa meglio prendere su tutto') e mia nonna ci aveva già fatti sedere a tavola. FINALMENTE TUTTI INSIEME.
Loro erano la prima inquadratura all'inizio del 'film' (chiaramente dopo il cartello WELCOME TO FAVAZZINA HILL).

Questa gioia elementare mi spinge ogni anno a tornare nel mio 'piccolo mondo antico' nonostante la loro assenza.

15 commenti:

hannalee ha detto...

Georgie questo post è davvero bellissimo. I nonni che hai descritto mi ricordano tanto i miei che non ho più. Grazie!

georgie ha detto...

Grazie hannalee,sapevo ti sarebbe piaciuto. quello dei nonni è un ricordo che accomuna molti, o almeno quelli che hanno avuto la fortuna di averne di così speciali.

hannalee ha detto...

Vero, tra l'altro anche i miei nonni non abitavano nella mia stessa città e li vedevo una volta l'anno e quando andavo a trovarli era sempre Natale, anche se eravamo a Marzo o ad Agosto.

arcade fire ha detto...

Bravissima Georgie, semplice e toccante

U Mister ha detto...

Mi associo ad arcade... bravissima.
Mi ricordo sempre tuo nonno seduto alla fine della mia scaletta...
Sono ricordi toccanti e che rimangono per tutta la vita.

PS: Georgie lo so ke skerzate.... continuate pure.... HAHAHA

nino u ficonsgi ha detto...

Sei un amore...bella....questa z.. M...u mu concedi....

arcade fire ha detto...

Ieu? Casumai idda avi a concediri, o cangiasti?

nino u ficonsgi ha detto...

Sugnu sempri u stessu bravu, lavuraturi,seriu però pocu i bellezza a pirdia........:-)

georgie ha detto...

nino tu sei sempre ficonsgi.

Spusiddha ha detto...

Mi sembra di esserci anch'io su quella macchina, una storia toccante che mi appartiene.
grazie!

Linetta ha detto...

cugina splendido...
anche io ho gli stessi ricordi dei miei nonni...

anzi ti ricordi il ricordo + divertente di mio nonno??

uniposca e supermercato a scilla...

che bei tempi!!!!

Malumbra ha detto...

Georgie ma ci fai emozionare con queste storie

georgie ha detto...

Linetta certo che me lo ricordo. tuo nonno non riusciva a capacitarsi, e noi abbiamo riso per un mese intero.

u'longu ha detto...

Bella Georgie, brava

koky ha detto...

georgina il tuo post rispecchia perfettamente la visione che ho anche io dell'arrivo della famiglia Velardi a Fava!!...bellissimo!..grazie..:)